Stampa
PDF

Le celebrazioni dell’Arcivescovo per il Triduo pasquale

Cimabue-crocifissoIl Triduo pasquale è un momento ricco di riti e celebrazioni, che costituisce il cuore della liturgia in quanto memoriale dell'essenza della fede in Gesù Cristo morto e risorto. Nei tre giorni precedenti la Domenica di Pasqua, si fa memoriale della passione e morte di Cristo, prima della Risurrezione nel giorno di Pasqua. Dopo i Vespri del Giovedì Santo e la celebrazione della “Cena del Signore”, le liturgie proseguono il Venerdì Santo; in questo giorno in cui si ricorda la crocifissione, morte e deposizione di Gesù, si svolgono un’“azione liturgica” e l’adorazione della Croce. Il Venerdì santo, giorno di penitenza, digiuno e astinenza e il Sabato Santo, la Chiesa, per antichissima tradizione, non celebra l’Eucaristia. Alle 9 del Venerdì Santo, sono previsti in Cattedrale l’Ufficio delle letture e le lodi mattutine; alle 20.30 l’Arcivescovo Riccardo Fontana presiede invece la celebrazione della Passione del Signore seguita da una Via Crucis fino alla basilica di San Domenico.

Primo Piano

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information