Stampa
PDF

Associazione Cultura della Pace

L'Associazione Cultura della Pace, nasce dalle ceneri del Comitato Promotore per l'Obiezione di Coscienza, poi diventato Comitato per l'Obiezione di Coscienza, nato nel Dicembre 1990, con atto costitutivo del 24.01.1991, con lo scopo di promuovere la scelta dell'obiezione di coscienza al servizio militare, quale strada maestra per la costruzione di una società nonviolenta e pacifica, che veda nei mezzi nonviolenti, in alternativa ai mezzi armati, le modalità idonee alla soluzione dei conflitti che sorgono. Il Comitato aveva, quindi, lo scopo di formare ed informare quanti, per motivi religioso-morali, etici o filosofici decidevano di difendere la Patria attraverso lo strumento del Servizio Civile alternativo e non armato, così come previsto dalla Legge n. 772 del 15.12.1972, e la sua successiva riforma normata dalla Legge n. 230 del 08.07.1998. 

Con la legge n. 331 del 14.11.2000, che sanciva la sospensione dell'obbligatorietà del servizio militare, il Comitato decideva di diventare, avendo raggiunto il suo scopo sociale, Associazione Cultura della Pace.

L'Associazione Cultura della Pace ha per oggetto la promozione di una reale cultura della pace e della nonviolenza che costruisca un contenuto culturale all'ideale della convivenza pacifica tra popoli, religioni e persone. Per fare ciò organizza convegni, conferenze, dibattiti e il Premio Nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro" che vede la partecipazione attiva del Comune di Sansepolcro, quale partner ideale per dare alla manifestazione un riscontro sia in ambito locale che nazionale. Inoltre, l'associazione concorre a proporre soluzioni alternative alla guerra per dirimere i gravi problemi che causano poi i conflitti: le sperequazioni economiche tra Nord e Sud del mondo, la mancanza di una giustizia giusta, un commercio, un'economia ed una finanza che non seguono principi di eticità, un'informazione non libera o comunque influenzata da poteri forti. Il fine sarà sempre la difesa della dignità della persona, dell'ambiente e di ogni essere vivente.
L'Associazione Cultura della Pace si avvale di Soci Onorari che aiutano il normale svolgimento delle varie attività. Sono stati Soci Onorari Chiara Ingrao, dell'Associazione per la Pace, Mons. Luigi Di Liegro, direttore della Caritas di Roma e Fabrizio Fabbrini docente di Storia Antica presso l'Università di Siena - Sede di Arezzo. Attualmente si avvale della collaborazione di Luigina Di Liegro, nipote di Don Luigi e Presidente della Fondazione Internazionale Don Luigi Di Liegro, di David Sassoli, deputato europeo e di Massimo Valpiana, Presidente del Movimento Nonviolento e Direttore della Rivista 'Azione Nonviolenta'.

L'attività principale dell'associazione è comunque l'organizzazione del biennale Premio Nazionale "Cultura della Pace-Città di Sansepolcro" e del Premio Nazionale "Nonviolenza". Grazie a questo impegno, la città di Sansepolcro si è avvalsa del titolo di "Città della Cultura della Pace". 

CONTATTI
Via Jacopone da Todi, 38
52037 Sansepolcro (AREZZO)
Tel.: 0575.73.35.83
Fax: 0575.74.03.73
Email:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information