Stampa
PDF

Concluse le celebrazioni per il Patrono San Donato

90Una Cattedrale gremita di fedeli ha partecipato alla solenne Messa Stazionale presieduta dall’arcivescovo Riccardo Fontana e concelebrata dal clero diocesano: appuntamento centrale delle celebrazioni in occasioni del patrono San Donato, secondo vescovo di Arezzo. La solenne celebrazione eucaristica, seguita dai secondi vespri, ha avuto momenti molto intensi.

Da sottolineare quello ecumenico con il canto di invocazione da parte di alcuni dei rappresentanti ortodossi della Bulgaria, Grecia, Armenia, Cipro, Serbia e altri paesi, ospitati nella cittadella della pace di Rondine. E poi una novità, seppure legata ad una tradizione antica: quella di annunciare in occasione della festa del patrono il mandato a 20 nuovi parroci i cui nomi verranno resi noti nei prossimi giorni.

Nella sua omelia l’Arcivescovo ha ricordato l’episodio dell’incontro tra la ricca Siranna, che seppur molto giovane era rimasta vedova, e San Donato. “Siranna – ha detto l’Arcivescovo - è di quella gente che è convinta di non aver bisogno degli altri e che con i suoi soldi e le sue conoscenze, possa ottenere tutto. Non è mica solo dell’epoca di San Donato che in giro per Arezzo c’è gente così!”. Con la “parabola” di Siranna l’Arcivescovo ha poi sottolineato come “con i soldi, si va poco lontano, soprattutto se te li tieni per te ignorando gli altri! Soprattutto se credi di potere tutto perché te li sei fatti da te i soldi!”. Per questo serve “Uscire fuori dal guardare soltanto a noi stessi” e “fare la nostra parte”, “rimettendo al centro Gesù”, “abbandonando gli idoli”, e così, “liberati degli orpelli, ci si accorge dei poveri”: uno su quattro infatti, ad Arezzo, “non riesce ad arrivare alla fine del mese”.

Le celebrazioni erano iniziate sabato 6 agosto alle 18 con i primi vespri ed erano seguite alle 21 con la tradizionale offerta dei ceri votivi al santo patrono da parte dei sindaci del territorio. Dopo un bouffet nel giaridno del vescovado erano seguiti i fuochi d’artificio offerti dal Comune di Arezzo.

Guarda la galleria fotografica

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information